Convegno: "Le Assicurazioni per il bene comune. Vent’anni di Consap al servizio dei cittadini"

In occasione dei vent'anni di attività della Consap (1993-2013), si è svolto lo scorso 4 novembre 2013, presso l'Auditorium della Società, il convegno: "Le Assicurazioni per il bene comune. Vent'anni di Consap al servizio dei cittadini", un'occasione per discutere del futuro del mondo assicurativo e delle soluzioni migliori, per Consap, per continuare l'attività di supporto e di assistenza alla collettività.

Durante l'evento, che ha visto la presenza di esperti provenienti dal mondo accademico, istituzionale, giornalistico e assicurativo, sono stati illustrati i risultati della ricerca realizzata dal CENSIS: "L'Assicurazione pubblica tra interesse generale e sfide di mercato".

Lo studio, partendo dalla valutazione del percorso compiuto da Consap nell'ultimo ventennio, si è proposto di individuare l'attuale collocazione della Società all'interno del sistema del mercato italiano, con l'obiettivo di suggerire nuovi indirizzi e strategie per gli scenari futuri. Si è sottolineato, in particolare, come l'esperienza di Consap, nelle sue diverse sfaccettature e in un quadro evolutivo complesso segnato da un brusco rallentamento della crescita economica e dalla segmentazione dei bisogni individuali e collettivi, testimonia la capacità di tenere insieme funzioni di tutela della collettività, gestione finanziaria evoluta e riposizionamento frequente del modello operativo.

Dopo una panoramica generale sulla ventennale attività della Società - che ha da sempre dimostrato una spiccata sensibilità verso le problematiche dei danneggiati - e dopo un excursus sulle istituzioni e sull'economia italiana dal trattato di Maastricht (1992) ad oggi, in cui si è riflettuto sulla necessità per il nostro Paese di riformare le proprie istituzioni per raggiungere livelli di sviluppo paragonabili a quelli dei competitors europei e mondiali, si è tenuta una tavola rotonda che ha posto poi l'accento sugli interventi di Consap a sostegno delle fasce sociali maggiormente a rischio, in particolare a favore della famiglia e dei giovani e delle iniziative imprenditoriali colpite da fenomeni illegali.

> Leggi l'instant magazine