Fondo di solidarietà per gli acquirenti di beni immobili da costruire

Il decreto legislativo 20 giugno 2005 n. 122 (e successive modifiche ed integrazioni) ha istituito il Fondo di solidarietà per gli acquirenti di beni immobili da costruire, al fine di assicurare – alle condizioni e nei termini previsti dallo stesso D.L. – un indennizzo agli acquirenti che, a seguito di situazioni di crisi economica del costruttore, hanno subito la perdita di somme di denaro o altri beni.

Per gli Utenti

Il termine per la presentazione delle domande di indennizzo nonché per la presentazione della documentazione necessaria all'istruttoria sono scaduti. A riguardo, Consap ha provveduto ad inviare a tutti gli istanti una circolare esplicativa contenente chiarimenti e modalità della documentazione da produrre. Eventuali richieste di integrazione documentale vengono effettuate in sede di istruttoria delle pratiche.

L'esame istruttorio viene condotto rispettando l'ordine cronologico di presentazione delle istanze; dell'esito dell'esame viene data comunicazione agli interessati tramite raccomandata.

In data 08/03/2013 è stato emanato il decreto interministeriale, con il quale – ai sensi dell'art. 16 del D.L. 122/05 – sono state individuate le aree territoriali e le corrispondenti sezioni autonome del Fondo. L'emanazione di tale decreto consente di avviare per le istanze accolte il procedimento di erogazione della prima quota percentuale di indennizzo.

Si ricorda, infine, che l'attuale aliquota del contributo dovuto al Fondo è fissata - per decreto ministeriale – nel 5 per mille, misura massima prevista dalla legge.

Clicca qui per maggiori informazioni sul decreto e sui pagamenti.

Per gli utenti che hanno ricevuto l'avviso di pagamento della prima quota di indennizzo (invio coordinate bancarie)

Coloro che via via ricevono il relativo avviso della prima quota di indennizzo possono, per accelerare il pagamento, inviare le proprie coordinate bancarie attraverso la seguente procedura clicca qui.