Informazioni per gli iscritti

I) News (comunicazioni utili)

Avviso di pubblicazione di un bando da parte dell'INAIL

L'Istituto Nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro – Direzione Regionale per la Lombardia, ha indetto una procedura comparativa per il conferimento di un incarico professionale per l'espletamento delle attività proprie del perito assicurativo abilitato in tema di verifiche di congruità delle valutazioni tecnico economiche delle richieste di risarcimento danni agli autoveicoli, da parte del personale autorizzato all'uso del proprio mezzo di trasporto per ragioni di servizio e degli addetti alla guida di veicoli di proprietà dell'Istituto.

Il relativo bando è pubblicato sul sito INAIL www.inail.it.

II) Adempimenti, obblighi di comunicazione, cancellazione e reiscrizione

A. Adempimenti annuali (art. 337 del Codice delle Assicurazioni)

Gli iscritti nel Ruolo dei periti assicurativi sono tenuti al pagamento di un contributo annuale di vigilanza, il cui importo è stabilito annualmente con Decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze.

Per l’anno 2013, con D.M. del 14 gennaio 2014, il contributo è determinato in euro 50,00.

Sono tenuti al pagamento i soggetti che risultano iscritti nel Ruolo alla data del 30 maggio 2013, secondo le modalità e i termini di cui al Provvedimento Consap del 10 febbraio 2014, di seguito riepilogati:

  • Versamento: bonifico bancario
  • Banca: BNL - Gruppo BNP Paribas
  • Beneficiario: CONSAP S.p.A. - Ruolo Periti Assicurativi
  • IBAN: IT 76 W 01005 03239 000000001002
  • Swift Code: BNL II TRR
  • Causale (obbligatoria): matricola, cognome e nome perito, anno del contributo (esempio: P000009999, Rossi Mario, 2013)
  • Scadenza: 17 marzo 2014

Per il pagamento di eventuali contributi arretrati, relativi ad annualità precedenti al 2013, dovrà essere inoltrata una specifica richiesta ad IVASS - Servizio Contabilità e Amministrazione, Sezione Contabilità e Bilancio, tramite fax al numero 06-42133212.

Si ricorda che il mancato pagamento del contributo di vigilanza è causa di cancellazione dal Ruolo e comporta l'avvio della procedura di riscossione coattiva delle somme dovute tramite ruolo.

B. Obblighi di comunicazione

I Periti iscritti al Ruolo, entro 10 giorni lavorativi dal verificarsi dell'evento, comunicano la perdita dei requisiti previsti per l'iscrizione ovvero, entro 20 giorni lavorativi dal verificarsi dell'evento, la variazione delle informazioni fornite all' atto dell'iscrizione.

In caso di variazione degli indirizzi la comunicazione va effettuata secondo lo schema dell'allegato 5.

C. Cancellazione dal ruolo (art. 159 del Codice delle Assicurazioni)

La cancellazione dal ruolo avviene su richiesta dell'iscritto a seguito di presentazione di apposita domanda in bollo da € 16, secondo lo schema di cui all'allegato 4.

Consap procede alla cancellazione del perito tra gli altri casi, per:

  • radiazione;
  • perdita di uno dei requisiti previsti per l'iscrizione;
  • sopravvenuta incompatibilità (iscrizione nel registro intermediari, esercizio dell'attività di riparatore di veicoli e di natanti, dipendenti pubblici con rapporto di lavoro a tempo pieno ovvero a tempo parziale quando superi la metà dell'orario lavorativo a tempo pieno);
  • mancato versamento del contributo di vigilanza.

D. Reiscrizione al Ruolo (Art. 160, Comma 4, del Codice delle Assicurazioni)

Il perito cancellato può chiedere la reiscrizione, presentando una apposita domanda in bollo di €16 redatta secondo lo schema di cui all'allegato 3.

Nella domanda va attestato di aver provveduto al versamento della tassa di concessione governativa di € 168,00. Tale importo deve essere pagato mediante bollettino di conto corrente postale n. 8003, intestato a "Agenzia delle Entrate - Centro Operativo di Pescara - Tassa concessioni governative" causale "Tassa iscrizione nel Ruolo dei periti assicurativi”.