Servizi per la collettività complementari al comparto assicurativo

La Società svolge un ruolo complementare al mercato assicurativo, in particolare gestisce Fondi di Garanzia - tra cui si segnala, per importanza, il Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada - che rispondono generalmente all’esigenza di non lasciare privi di tutela i danneggiati da sinistri per cui è prevista, per legge, l’obbligatorietà dell’assicurazione.

Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada (1994)

Il Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada è gestito da Consap per conto del Ministero dello Sviluppo Economico, con l'ausilio di un apposito Comitato, in cui siedono rappresentanti delle Istituzioni interessate e delle Vittime.

Il Fondo risarcisce le vittime di sinistri causati da veicoli non identificati (i c.d. "pirati della strada"), non assicurati, assicurati con imprese in liquidazione coatta amministrativa nonché i danni causati da veicoli posti in circolazione contro la volontà del proprietario. La liquidazione dei sinistri avviene tramite le Imprese Designate, primarie compagnie individuate con Provvedimento dell'Authority in campo assicurativo.

Il Fondo è alimentato da una aliquota sui premi per l'assicurazione obbligatoria della responsabilità civile per i danni causati dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti.
Dall'inizio dell'operatività (1971) a tutto il 2011, il Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada ha risarcito sinistri per un ammontare pari a circa 6,6 miliardi di euro.

segue

Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada - Attività di recupero (2011)

A partire da marzo 2011 - in relazione agli indennizzi rimborsati dal Fondo di Garanzia Vittime della Strada alle Imprese Designate a far data dal 2010 - vengono inviati, a cura di Equitalia-Sud S.p.A., avvisi precoattivi, in conformità all’art. 32 del D.Lgs 46/99 comma 2 lettera a), notificati ai proprietari dei veicoli che hanno causato un danno.

segue

Centro di Informazione Italiano (2012)

Il D.L. n. 95/2012, convertito dalla L. n. 135/2012, ha previsto il trasferimento a Consap della gestione del Centro di Informazione Italiano che opera nell'ambito del sistema del risarcimento dei sinistri r.c. auto nazionali ed esteri.

Il Centro fornisce agli aventi diritto al risarcimento informazioni riguardanti le targhe e le coperture assicurative dei veicoli nonché i mandatari che rappresentano le compagnie straniere in Italia, al fine dell'ottenimento dell'indennizzo. Il Centro interagisce con gli omologhi Centri dell'Unione Europea.

segue

Organismo di Indennizzo Italiano (2003)

L'Organismo di Indennizzo Italiano - attribuito a Consap nella qualità di gestore del Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada, a seguito del recepimento della IV Direttiva Europea Auto - ha lo scopo di intervenire in via sussidiaria per il risarcimento dei danni causati da sinistri automobilistici accaduti all'estero, nel caso in cui l'impresa di assicurazione estera sia inadempiente o il veicolo responsabile sia non assicurato o non identificato.

L'Organismo di Indennizzo opera in un network cui partecipano gli omologhi Organismi di Indennizzo e i Fondi di Garanzia europei.

segue

Stanza di Compensazione (2007)

Consap, individuata per la sua "terzietà" rispetto al mercato assicurativo, gestisce la Stanza di Compensazione per la regolazione contabile dei rapporti economici tra le imprese di assicurazione, nell'ambito della disciplina del risarcimento diretto dei danni derivanti dalla circolazione stradale.

In tale sistema, le compagnie "gestionarie" anticipano il risarcimento e vengono rimborsate dalle compagnie "debitrici" attraverso il meccanismo dei c.d. "forfait". La compensazione viene effettuata da Consap che gestisce anche, su richiesta degli assicurati, le operazioni di rimborso del sinistro e ciò per neutralizzare il meccanismo del c.d. "bonus/malus".

I sinistri rientranti nell'ambito del sistema dell'indennizzo diretto rappresentano circa i ¾ del totale dei sinistri r.c. auto. Dall'avvio dell'operatività (1° febbraio 2007) fino a tutto il 2011 sono stati liquidati e rimborsati n. 13,5 milioni di sinistri e riconosciuti forfait alle compagnie assicuratrici per circa 27,6 miliardi di euro.

segue

Ruolo dei periti assicurativi (2012)

Il D.L. n. 95/2012, convertito dalla L. n. 135/2012, ha previsto il trasferimento a Consap della tenuta del Ruolo dei periti assicurativi di cui agli artt. 157 e segg. del Codice delle Assicurazioni Private.

Al Ruolo dei periti assicurativi possono essere iscritte le persone fisiche che - dopo aver superato la specifica prova di idoneità prevista dall'art. 158, comma 3, del Codice delle Assicurazioni private - sono abilitate a svolgere, in proprio, l'attività professionale di accertamento e di stima dei danni alle cose derivanti dalla circolazione, dal furto e dall'incendio dei veicoli a motore o dei natanti soggetti alla disciplina relativa all'assicurazione obbligatoria.

Consap, in base alla predetta normativa, gestisce le procedure di iscrizione, cancellazione e reiscrizione dei periti e le relative forme di pubblicità per l'accesso al Ruolo.

segue

Rilascio del certificato "Bunker Oil" (2010)

A seguito dell'adesione della Repubblica Italiana alla Convenzione sulla responsabilità civile per i danni dovuti da inquinamento da combustibile delle navi che trasportano passeggeri (c.d. Convenzione "Bunker Oil"), il Ministero dello Sviluppo Economico - come logico completamento dell'attività di rilascio delle c.d. "Blue Card" - ha poi individuato Consap quale ente abilitato al Rilascio del Certificato attestante l'emissione di una garanzia assicurativa o finanziaria a copertura della responsabilità civile per i danni dovuti da inquinamento da combustibile per la propulsione della nave.

segue

Rilascio del certificato "Blue Card" (2006)

La funzione di Rilascio del certificato di assicurazione a copertura della responsabilità civile per danni da inquinamento da idrocarburi (c.d."Blue Card CLC"), viene svolta da Consap per conto del Ministero dello Sviluppo Economico.

Sulla base della documentazione trasmessa dagli armatori interessati, Consap certifica l'esistenza e l'operatività della polizza di assicurazione, rilasciata e sottoscritta dal rappresentante di un Club appartenente al sistema "P&I" (Protection & Indemnity Clubs), ovvero certifica l'esistenza e la vigenza di altra garanzia finanziaria conforme alle prescrizioni internazionali.

La certificazione rilasciata da Consap è il presupposto per accedere e trattenersi nei porti nazionali al fine di effettuare operazioni commerciali e transitare nelle acque territoriali.

segue

Rilascio del Certificato “Athens Convention” (2012)

Il Regolamento (CE) n. 392/2009 del 29 aprile 2009 ha introdotto nell'ordinamento comunitario la disciplina in materia di responsabilità e di copertura assicurativa per il trasporto di passeggeri via mare, ponendo a carico del "vettore che esegue realmente il trasporto" l'obbligo di provvedere alla copertura assicurativa della propria responsabilità per il trasporto di passeggeri con bagaglio al seguito così come disposto dall’art. 4 bis della Convenzione di Atene del 1974.

La normativa prevede inoltre che ogni Stato contraente possa autorizzare un’istituzione o un organismo da esso riconosciuto, a rilasciare il Certificato attestante l’esistenza di un’assicurazione o di una garanzia finanziaria in corso di validità.

Conseguentemente, a seguito dell’esperienza maturata nel rilascio delle altre analoghe certificazioni, Consap è stata abilitata con Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico al rilascio del relativo certificato per le navi con bandiera italiana e per quelle navi registrate in uno Stato nel cui ordinamento non sia in vigore la normativa della Convenzione di Atene.

Fondo di Garanzia per le Vittime della Caccia (1994)

Il Fondo di Garanzia per le Vittime della Caccia è gestito da Consap per conto del Ministero dello Sviluppo Economico.

Il Fondo risarcisce i danni a terzi causati da esercenti l'attività venatoria non identificati, non coperti dall'assicurazione obbligatoria per la responsabilità civile o assicurati presso un'impresa in liquidazione coatta amministrativa. I sinistri sono liquidati attraverso Imprese Designate.

Il Fondo è alimentato da una aliquota sui premi per l'assicurazione obbligatoria della responsabilità civile venatoria.

segue

Fondo "Dazieri" (1994)

Il Fondo di Previdenza per il personale addetto alla gestione delle abolite imposte di consumo (c.d. Fondo "Dazieri"), originariamente istituito presso l'INPS, è gestito da Consap per conto del Ministero dello Sviluppo Economico.

Il Fondo prevede la liquidazione del trattamento di fine rapporto al personale già addetto alle imposte di consumo.

segue

Fondo "Brokers" (2005)

Il Fondo di Garanzia per i mediatori di assicurazione e riassicurazione (c.d. Fondo "Brokers"), attribuito a Consap dal Codice delle Assicurazioni Private, garantisce il risarcimento del danno patrimoniale - derivante dall'esercizio dell'attività dei brokers assicurativi e riassicurativi - che non sia stato risarcito dal broker stesso o non sia stato indennizzato attraverso la prevista polizza per la responsabilità civile obbligatoria.

segue